Uovo di Pasqua fai da te

Come preparare l’uovo di cioccolato unendo tradizione e originalità

Sono il simbolo della Pasqua, amate da tutti e per tutti i gusti, al cioccolato al latte, fondente o bianco, le uova di Pasqua sono la rappresentazione della rinascita e la celebrazione della primavera.

Per chi avesse molta dimestichezza in cucina e volesse cimentarsi nella preparazione, non facile, delle uova di Pasqua, serve un solo ingrediente: per 1 uovo di pasqua grande 25 cm è 1 kg di cioccolato fondente al 70% o, se preferite, al latte. Procurarsi inoltre: un termometro da cucina, una spatola e un raschietto.

Per una lavorazione corretta del cioccolato è fondamentale temperarlo, ovvero portarlo al giusto grado di cristallizzazione. Il cioccolato va quindi prima tritato e poi sciolto a bagnomaria. Una volta raggiunta la temperatura tra i 50 e i 55 gradi (tra i 40 e i 45 gradi per quello bianco e al latte), asciugare il fondo del pentolino, tenendo l’acqua bollente, e versare 2/3 su una su una superficie liscia (lastra di marmo, vetro o ceramica o su una placca da forno), per sciogliere il cioccolato più velocemente e raggiungere la temperatura ideale.

Passate a lavorare il cioccolato sulla lastra, con l’aiuto di una spatola e un raschietto, stendendolo sulla superficie. Quando avrà raggiunto i 28 gradi, bisogna metterlo nella ciotola, dove c’è un terzo del cioccolato restante, e mescolare il tutto. Il cioccolato dovrà raggiungere i 30-31 gradi (28-29° per quello al latte e 27-28° per il cioccolato bianco). In caso la temperatura scenda troppo, rimettere il cioccolato a bagnomaria per scaldarlo; se invece fosse ancora troppo caldo, ripetere, con una piccola parte del cioccolato, l’operazione sul marmo.

Versare il cioccolato così ottenuto nello stampo da 25 cm, avendo cura di spandere il cioccolato in maniera uniforme con un movimento rotatorio fino a coprire anche i bordi. Dopo un minuto, capovolgere lo stampo su un vassoio, raccogliendo il cioccolato in eccesso. Sbattere leggermente i bordi dello stampo, per togliere le bolle d’aria, e lasciare che si cristallizzi per circa 20 minuti. Quando si sarà leggermente solidificato, rifinire i bordi togliendo il cioccolato che avanza. Versare poi nuovamente il cioccolato in eccesso nello stampo, ripetendo il movimento rotatorio per distribuirlo uniformemente. Aspettare circa 20 minuti per far cristallizzare nuovamente il cioccolato, dopo aver definito i bordi, aspettare che il cioccolato si rassodi.

Versare nuovamente il cioccolato in avanzo nello stampo, ripetendo il movimento rotatorio per una distribuzione uniforme. Far cristallizzare ancora per circa 20 minuti, quindi rimuovere l’eccedenza di cioccolato e far rassodare per 2-3 ore. Quando il cioccolato non è più attaccato allo stampo vuol dire che è cristallizzato, quindi procedere a sformare delicatamente le due metà di uovo facendo una leggera pressione sullo stampo.

Dopo aver scaldato una padella in grado di contenere comodamente l’uovo, metterla sul piano di lavoro: adagiare una metà d’uovo alla volta con i bordi rivolti verso il fondo della padella e tenere qualche istante, in modo che i bordi si scaldino leggermente. Inserire poi la sorpresa e lasciare che aderiscano le due metà. Tenere in posa qualche minuto, per far sigillare le parti.

Per chi volesse aggiungere anche una decorazione basta spezzettare il cioccolato bianco e scioglierlo a bagnomaria o nel microonde, poi mescolare bene. Mettere il cioccolato bianco fuso in una sac à poche con il beccuccio molto piccolo e decorate le uova a vostro piacimento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *