Perrone Editore lancia la Collana “Passaggi di Dogana”

Ogni libro, ambientato in una città diversa, racconta un artista per viaggiare attraverso l’immaginazione e conoscere personaggi che hanno fatto la Storia

Nel periodo che stiamo vivendo, in cui non è possibile viaggiare, i libri risultano un ottimo modo per evadere con la mente e volare con l’immaginazione.

La Casa Editrice Giulio Perrone ha lanciato una speciale iniziativa che consiste nella realizzazione di cofanetti con quattro libri, a scelta tra le diverse storie di personaggi e artisti, legati maniera indissolubile a città italiane o internazionali, chiamati “Passaggi di dogana”.

L’obiettivo della Collana è di raccontare le città attraverso la vita e le opere di scrittori, musicisti e artisti che le hanno vissute; il lettore, attraverso la letteratura di viaggio, scopre paesaggi e storie intriganti di ogni parte del globo.

Da città italiane come Milano, Roma, Firenze, Napoli, Bari e Trieste, a città europee come Parigi, Lisbona e Stoccolma, fino ad arrivare alle grandi metropoli, come New York, o a luoghi in cui predomina la natura incontaminata, come Cuba, i percorsi e le relative storie di personaggi sono tantissimi e appassionanti.

Come ha dichiarato la Direttrice Editoriale della Collana, Mariacarmela Leto, “Passaggi di Dogana” ha coniugato questo duplice amore e si è messa alla ricerca delle miriadi di segni, di simboli, di parole disseminate ad ogni angolo di qualunque città del mondo lasciati da scrittori, artisti e personaggi letterari di ogni epoca.

E cosi, la Dublino di James Joice, la Buenos Aires di Jorge Luis Borges e la città di Genova per Fabrizio De André, solo per citarne alcune, diventano protagoniste al pari dei personaggi e ci raccontano le atmosfere, i luoghi vissuti e da cui hanno preso ispirazione artisti, scrittori e musicisti di tutto il mondo, per creare opere che li hanno resi celebri.

Un lavoro, quello della Collana Passaggi di Dogana, che ha avuto inizio ben quindici anni fa e che sta continuando con successo: durante il mese di Maggio, ad esempio, sono stati pubblicati i titoli “A Praga con Franz Kafka” di Giuseppe Lupo e “A Roma con Alberto Sordi” per festeggiare il centesimo anniversario dalla nascita di questo grande attore.

Per ulteriori informazioni sulla Collana, visitare il sito della casa editrice al seguente link: https://www.giulioperroneditore.com/product-category/passaggi-di-dogana/

Qualcuno da amare e qualcosa da mangiare

Cibo e amore nel nuovo libro di Lorenzo Biagiarelli

Ricette, storie e incontri di pura felicità è il sottotitolo che si legge nel libro di Lorenzo Biagiarelli: “Qualcuno da amare e qualcosa da mangiare”, edito De Agostini.

Vari racconti, nati dalle diverse esperienze vissute in giro per il mondo e intervallati da un mix di ricette, che hanno in comune il nutrimento che deriva non solo dal cibo, ma anche dal proprio vissuto e dalle persone incontrate.

Ricette che fanno venir voglia di mettersi ai fornelli o magari semplicemente continuare a leggere, fantasticando sul divano,  gustandosi la storia.

Tante sono le storie che danno nutrimento alla nostra vita. Lorenzo ce le racconta, non tralasciando un pizzico di ironia.

Potrebbe essere un incontro casuale su un marciapiede di Londra, tra una bellissima ragazza coreana e un tipo che si è trasferito da Cremona con il sogno di diventare una rockstar, ma è stato appena licenziato in tronco da una caffetteria. Non solo, anche la frittata perfetta, come solo la nonna sapeva preparare, la cui rievocazione ci riporta indietro nel tempo. La volta in cui la mamma insegna per la prima volta a suo figlio come fare una cheesecake. O una chiacchierata spensierata, nell’ora più calma, tra il cuoco kosovaro di un pub serbo e un barista italiano, mentre sono intenti nella preparazione di una carbonara, senza pecorino né guanciale, chiedendosi se davvero la vita è rischio, come affermava il grande Vittorio Gassman nel film Sleepers. O, ancora, il volo traballante e precario di una compagnia indiana, dove due innamorati si confortano a vicenda, tenendosi per mano e pregando di sopravvivere, almeno fino al prossimo tandoori di pollo. Ma anche il curry preparato da un napoletano per festeggiare l’amicizia tra due padri separati, che li avvicina fino a diventare quasi un legame di sangue. O i famosi mac and cheese protagonisti di una cena per soli uomini, uno dei quali ha solo dodici anni. Per non parlare del primo kebab, che rappresenta una lezione di vita e di apertura al mondo. Ma anche il momento in cui quella cucina che ti ha accolto un giorno che dovevi preparare dei gamberi, diventa la cucina di casa tua. D’altra parte, come ricorda l’autore, non esistono a questo mondo altre ragioni per cui mettersi ai fornelli se non queste due: la sopravvivenza e l’amore.

Lorenzo Biagiarelli nasce a Cremona. Per tanti anni vive di musica, ma prima di laurearsi in storia con una tesi sul protestantesimo italiano del XVI secolo, sente un richiamo: quello di pentole, coltelli e mestoli.

Decide quindi di mettersi in cucina per sperimentare ed elaborare nuovi piatti, raccontando al contempo la storia di questo fuoco continuo, sacro e profano insieme, che gli arde dentro. Unisce la passione culinaria ai viaggi, parte in cerca di nuove avventure, e torna con ricette di terre lontane che mettono il lettore davanti a tutti gli orizzonti del mondo.

L’Autore presenterà il suo libro ad Euroma2 nel giorno di San Valentino, il 14 Febbraio alle ore 18:00, insieme alla compagna, opinionista tv e giornalista Selvaggia Lucarelli.

Da mamma a Travel Blogger: Federica Piersimoni a Euroma2

L’Autrice racconta come ha provato a realizzare il suo sogno: fare dei viaggi una fonte di guadagno e condividere con più persone possibili il racconto dei mondi visitati.

Una Mamma Travel Blogger, edito da Flaccovio Editore, è il primo libro di Federica Piersimoni, che sarà presentato il 31 Gennaio, nell’ambito del Caffè Letterario di Euroma2.

Il libro affronta due temi: come aprire un blog e come rimettersi in pista dopo la nascita di un bambino.

Il libro si divide in due parti. La prima parte è tutta incentrata sull’apertura, l’organizzazione, la ricerca del target, sulla scelta del nome da dare al blog, sulla community e su come strutturare un diario digitale per avere successo; la seconda parte si focalizza sulle donne, mamme, quasi mamme o che vogliono diventare mamme, senza rinunciare ai viaggi, o che vogliono ricominciare, sapendo che dopo i mesi di maternità non avranno più un posto sicuro: “Stiamo capendo come gestire la cosa”, “Forse è meglio che ti godi la gravidanza e ne riparliamo il prossimo anno”, sono alcune delle frasi che Federica si è sentita dire quando era incinta.

Una storia, in cui molte donne possono ritrovarsi, fatta di dubbi, incertezze, paure, rinunce, discriminazioni, lotte, momenti in cui si cade, altri dove ci si rialza, trovando la forza e il coraggio di prendere in mano la propria vita, concentrandosi sui propri bisogni, nel caso di Federica sulla scrittura, e mettendo in pratica le conoscenze acquisite.

Così Federica ha sentito l’esigenza di creare qualcosa che le appartenesse davvero e soprattutto che nessuno potesse portarle via per una gravidanza inattesa, e, in seconda battuta, di scrivere un libro per condividere le sue esperienze sui blog e utili consigli su come viaggiare con i bambini.

Il libro è anche un manuale sui viaggi, per chi li vive come una fuga dalla routine o per chi è alla ricerca di qualcosa. Questa smania di viaggiare ha portato Federica, contro tutto e tutti, a girare il mondo, entrando in profonda connessione con sé stessa e realizzandosi come donna e come mamma.

A tutte le donne dedico questo libro, a loro va la parte più bella delle mie parole e dei miei consigli.

(Federica Piersimoni)

L’appuntamento con l’Autrice è per venerdì 31 gennaio, alle ore 18:00, presso il 2° piano di Euroma2, davanti alla Libreria Feltrinelli. Modera l’incontro la giornalista Cinzia Marongiu. Vi aspettiamo numerosi!!!

Viaggi: mete low cost consigliate in inverno

Le destinazioni più vantaggiose per chi vuole andare in vacanza fino a febbraio

Il 2020 è appena iniziato, ma desiderate una vacanza dopo le festività senza spendere troppo? Ecco per voi alcune destinazioni low cost adatte nei mesi di gennaio e febbraio per giorni di relax davvero sorprendenti!

Marrakech, un tempo città imperiale del Marocco, è oggi un importante centro economico ricco di moschee, palazzi e giardini. Questa città vi avvolge, tra colori e profumi, portandovi in un’atmosfera magica. Perdetevi tra i vicoli della medina, il centro storico cittadino, arricchiti da numerosi souk, un insieme di tantissimi piccoli negozi e mercati che rappresentano la vita commerciale ed artigianale della città. Il Palazzo Bahia e il Dar Si Said sono un tripudio di piastrelle e intricati soffitti floreali in legno dipinto. Il principale fulcro della “Città Rossa” è la vasta e movimentata piazza di Djemaa El Fna, dove da mattina a sera è un esuberante e frizzante spettacolo no-stop. Passeggiare tra venditori ambulanti, indovini, acrobati e prestigiatori, musicisti e compagnie di recitazione è un modo per scoprire il polso frenetico della città vecchia. Se volete uscire dal caos del centro, i Giardini Majorelle sono una vera e propria oasi dove rifugiarsi; un giardino botanico ricco di piante di ogni tipo. Da provare, per un altro momento di relax e benessere, gli hammam, le tipiche terme arabe dove potersi rigenerare. Uscendo da Marrakech è possibile fare delle escursioni nel deserto, avventurandosi nelle stupende Gole del Dades oppure salendo su un cammello per una passeggiata nel deserto di Zagora.

Se desiderate, invece, fare un bagno nelle acque cristalline del Mar Rosso o prendere la prima tintarella dell’anno, Sharm El Sheikh è la destinazione adatta a voi. Grazie al suo clima mite e al mare sempre caldo, la località del Mar Rosso è accogliente e animata, sia di giorno che di notte, da ogni tipo di intrattenimento. Fulcro della vita è Naama Bay, splendida località turistica di Sharm che offre tutto ciò che potete desiderare: lunghissime spiagge e mare limpidissimo per prendere il sole di giorno, locali per godere una frizzante vita notturna. Per un’immersione indimenticabile la destinazione più popolare è il Parco Nazionale di Ras Mohammed, che è considerato il miglior posto per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling. Si possono ammirare fondali con oltre mille specie di pesci e una strepitosa barriera corallina. Uscendo da Sharm El Sheikh è possibile fare delle escursioni nel monte sacro del Sinai e visitare il Monastero di Santa Caterina. Tappe imperdibili sono: l’area protetta di Nabq, formata da paludi alluvionali, dune di sabbia, sistemi di wadi e abitata da falchi, cicogne e aironi; e l’isola di Tiran, circondata da un fondale marino spettacolare con una splendida barriera corallina.

Marsa Alam, situata nell’estremo mediorientale della Penisola del Sinai, è un’alternativa a Sharm El Sheikh per chi cerca un tipo di soggiorno diverso, lontano dal frastuono e dal turismo di massa per godere a pieno delle meravigliose acque del Mar Rosso. I suoi fondali nascondono bellezze incredibili, tutte da scoprire, dove sia il diver esperto che l’appassionato di snorkeling possono aggirarsi in cerca delle bellezze della barriera corallina, con colori unici e brillanti. Non è raro fare degli incontri particolari con la fauna marina locale, costituita, fra l’altro, da tartarughe, squali e delfini. A rendere Marsa Alam una meta ancora più appetibile è, poi, la possibilità di trovare un clima mite tutto l’anno. Non mancano, infine, attività sportive, passeggiate sul cammello, musica live e party per chi vuole vivere la spiaggia anche di sera. Tra le numerose attività da fare a Marsa Alam si segnala la possibilità di fare una gita nel deserto al tramonto, fare snorkeling in compagnia dei delfini nel Dolphin Reef, ammirare le antiche costruzioni faraoniche di Luxor, osservare la barriera corallina all’interno di un sottomarino, esplorare il Wadi El Gemal National Park, raggiungere in barca le isole incontaminate di Hamata e godersi la spiaggia bianca di Sharm Elloli in totale relax.

 

Per queste e molte altre offerte di viaggi potete visitare l’Agenzia Riu Vacanze a Euroma2 o tramite il sito: www.riuvacanze.it

SHARM EL SHEIK https://www.riuvacanze.it/offerte-sharm-el-sheik.aspx

MAR ROSSO https://www.riuvacanze.it/mar-rosso.aspx

MARSA ALAM: https://www.riuvacanze.it/offerte-sharm-el-sheik.aspx

Spiagge italiane: la top 10 di Tripadvisor

Come ogni anno, il popolare sito di viaggi TripAdvisor®, annuncia i vincitori dei TripAdvisor Travelers’ Choice™ Beaches Awards, le spiagge più belle del mondo e del nostro Paese. Le  magnifiche dieci, annunciate lo scorso febbraio, sono state decretate sulla base della qualità e quantità delle recensioni e del punteggio attribuiti alle spiagge dai viaggiatori su TripAdvisor nei precedenti 12 mesi.

Tropea, Calabria

“Mare, vacanze e relax vanno spesso a braccetto nei piani di viaggio degli italiani” ha commentato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia. “Che stiate pensando alle vostre vacanze estive o a una fuga al mare in primavera, queste spiagge premiate dai viaggiatori della nostra community sono un ottimo punto di partenza per pianificare e prenotare il vostro viaggio su TripAdvisor”.

Isola dei Conigli. Lampedusa, Sicilia

“Non mi aspettavo uno spettacolo del genere, colori bellissimi e acqua trasparente”. Con queste parole un viaggiatore di TripAdvisor descrive la Spiaggia dei Conigli che si riconferma prima nella Top Ten italiana delle spiagge più apprezzate e conquista la settima posizione a livello europeo. Cambiano invece rispetto allo scorso anno la seconda e la terza posizione del podio nazionale con la spiaggia di Tropea, in Calabria, che sale dal nono al secondo posto e La Pelosa a Stintino, in Sardegna, che si classifica terza (in salita rispetto alla quinta posizione dello scorso anno).

La Pelosa. Stintino, Sardegna

Restano in classifica Cala Goloritze a Baunei (4°), Porto Giunco a Villasimius (5°), la Baia del Silenzio a Sestri Levante (6°), Cala Mariolu a Baunei (7°) e Cala Rossa a Favignana (8°). New entry in nona e decima posizione rispettivamente la Spiaggia di Maria Pia ad Alghero e la Spiaggia di Marina Piccola a Capri.

 

Summer Trends 2018: italiani in vacanza

Dove vanno in vacanza gli italiani per l’estate 2018? A formulare una risposta è eDreams, l’agenzia di viaggi online leader in Europa, con i risultati della ricerca Summer Trends 2018.

Secondo eDreams gli italiani in partenza per le vacanze saranno il 13% in più rispetto allo scorso anno e fra tutte le mete privilegeranno il Bel Paese, con il Sud e le Isole in testa. L’Italia riconferma così la sua presenza centrale e ottiene i primi posti nella classifica di eDreams. Seguono New York City, Ibiza, Barcellona, Londra e Parigi, mentre fra le mete alternative si fanno largo alcune città di Portogallo, Grecia e Spagna.

I dati della ricerca Summer Trends 2018 si basano sulle prenotazioni dei turisti italiani effettuate nei primi mesi dell’anno sul sito web e sull’app eDreams, per soggiorni tra giugno e settembre 2018. Nelle prime due posizioni della Top 10 si classificano Palermo e Catania. In particolare, il capoluogo siciliano registra una crescita del +46% delle prenotazioni rispetto allo scorso anno.

Tra le tendenze estive del 2018 seguono, nell’ordine, New York City, Olbia, Cagliari, Ibiza e Barcellona: le ultime due sono da sempre protagoniste indiscusse delle vacanze estive europee e riconfermano la loro presenza nella classifica di eDreams. Chiudono il ranking Londra, Lamezia Terme e Parigi: per la città calabrese si registra un incremento delle prenotazioni del +29%, segno tangibile della rinascita turistica della Calabria.

Oltre alle destinazioni più conosciute, eDreams rivela anche le mete alternative che si contraddistinguono perché meno popolari, ma in grado di offrire paesaggi suggestivi tra siti naturali e archeologici. Tra le mete segnalate, in Spagna si trovano Santander, nel nord del Paese, molto amata dai surfisti, e Jerez de la Frontera, una delle principali città dell’Andalusia. Nel vicino Portogallo, invece, eDreams suggerisce Terceria e Faro: la prima è la maggiore delle Isole dell’arcipelago delle Azzorre, mentre la seconda è il perfetto punto di accesso alle coste della regione dell’Algarve. Per la Grecia Naxos e Samos, nelle Cicladi, sono tra le isole più iconiche e affascinanti, destinazioni ideali per l’estate 2018.

 

Tentazioni tropicali: Madagascar

Natura esuberante, acque turchesi, spiagge bellissime. E ancora: una vita semplice, senza costrizioni, dove l’unica preoccupazione è quella di indossare un pareo e di lasciarsi abbracciare dai profumi e dai colori dei Tropici. In una sola parola, Madagascar.

Press Office

Questo paradiso terrestre è la quarta isola più grande del mondo e si trova nell’Oceano Indiano, al largo della costa orientale dell’Africa, di fronte al Mozambico. Ha una popolazione suddivisa in 18 differenti tribù, ognuna delle quali vive secondo un proprio stile di vita e, sebbene il Madagascar è ora una repubblica, le varie tribù sono fortemente legate ai propri Re che rivestono il ruolo di mediatore tra l’uomo e Dio e tra presente e passato.

© depositphotos

Profumatissima grazie alla varietà di spezie e frutta tropicale presenti su tutto il territorio, lungo i suoi 5000 chilometri di costa il Madagascar svela una dopo l’altra spiagge meravigliose incastonate tra la lussureggiante vegetazione tropicale. Terra dei grandi fiumi, ambiti di savane, lemuri e baobab, è la meta ideale per una vacanza al’insegna dell’avventura e della scoperta.
Il suo lungo percorso geologico e la sua insularità ha permesso di sviluppare una biodiversità incredibile: la flora e la fauna sono racchiuse nei suoi 50 parchi nazionali e riserve. Assolutamente da vedere sono il Parc National de l’Islao e il Parc National des Tsingy de Bemaraha, patrimonio dell’umanità.

© depositphotos

Essendo caratterizzata da un clima tropicale, è consigliabile raggiungere il Madagascar durante la stagione calda. Evitate di andarci nel periodo dell’estate australe (che dura da novembre a marzo), durante la quale la concentrazione di piogge è massima. Tuttavia nel sud del paese le piogge sono rare.
Se siete appassionati di sport, avrete l’occasione di provare la savika, sport tradizionale molto simile al rodeo o corrida praticata con zebù. Resterete inoltre affascinati dalla musica malgascia, con le sue influenze francesi, africane e arabe, espressione del multiculturalismo che ha caratterizzato la storia dell’isola.

© depositphotos

Nei villaggi sarete accolti con benevolenza, perché la filosofia di vita Mora Mora prevede perpetua tranquillità e a un ritmo pacifico.
Tappa inevitabile è la capitale Antananarivo, spesso chiamata Tana. Qui, dove la vita è frenetica e dove abbondano mercati di ogni genere, troverete una varietà sorprendente di edifici religiosi, soprattutto chiese e cattedrali sia anglicane che cattolico-romane. Ricca di sorprese anche la gastronomia locale. A partire dal riso, semplice e perfetto in qualsiasi momento, i piatti tipici malgasci sono composti da cibi gustosi e nutrienti. Se il buongiorno si vede dal Mokary, una tortina di riso cotta in contenitori rotondi da consumare assieme a una tazzina di buon caffè, per pranzo assaggiate il Romazava, un brodo di varie verdure spesso accompagnato anche da qualche pezzo di carne. Altri piatti caratteristici sono il Kitoza, ottimo per chi adora la carne tagliata a fette e affumicata, o la Coba Ravina: una deliziosa torta, la cui pasta è fatta di farina di riso, zucchero rossastro e arachidi frantumate.

© depositphotos

E per brindare, infine, se il gustoso Rum di Dzamanzary (Nosy be) o la Betsabetsa, ottenuta dallo zucchero di canna, sono troppo forti per i vostri standard alcolici, concedetevi allora un calice di buon vino rosso locale, Lazan’ny Betsileo, Berger o Grand Cru d’Antsirabe: sarà un modo perfetto per godervi al meglio tutta la magia di un tramonto africano.

Per programmare e prenotare le tue vacanze in Madagascar, RIU VACANZE vi aspetta da Euroma2 con un ampio ventaglio di proposte e combinazioni di viaggio.

 

Valigie, istruzioni per l’uso

Grande o piccola? Rigida o morbida? Meglio il trolley, il borsone o lo zaino? Interrogativi d’estate che ci attanagliano alla vigilia delle vacanze o anche soltanto in vista di un weekend scacciapensieri.
Non esiste una valigia perfetta per qualsiasi viaggio. Un buon viaggiatore dovrebbe possedere un set di valigie misto: una valigia piccola e una media morbide, ideali per viaggi sia di breve che lungo tragitto in automobile, treno e pullman e, indubbiamente, una valigia di medie o grandi dimensioni rigida, adatta ai viaggi in aereo.

© BrianAJackson / depositphotos

Se decidete di viaggiare con il bagaglio a mano (o in stiva), non dovete assolutamente trascurare le dimensioni (Larghezza x Altezza x Profondità) di massimo ingombro imposte dalle compagnie aeree. Eviterete così di incorrere nel rischio di dover pagare un costo aggiuntivo per non aver rispettato le misure e il peso stabiliti.

© nikkytok / depositphotos

Sempre più diffusa è la valigia cosiddetta espandibile, ovvero con un sistema di zip che permette di aumentarne la capienza e dunque, ricavare maggiore spazio.
Necessaria per chi viaggia in aereo sia per lavoro che per piacere, è poi la chiusura col tipico lucchetto TSA: realizzata sia per garantire massima sicurezza alla valigia, sia per consentire agli addetti aeroportuali un’apertura veloce qualora fosse necessario.

Intramontabile il trolley si rivela sempre molto pratico non solo per chi viaggia per affari. Grazie alle rotelle, due o quattro, si può trasportare facilmente e il peso della valigia è quasi impercettibile.

TarasMalyarevich © Depositphotos

Un’ottima soluzione per chi prevede di trascorrere una giornata all’insegna del relax al lago o al mare, o perché no, in una spa, è la classica sacca: un bauletto capiente in tessuto in cui è possibile metterci dentro di tutto, dal costume alle creme solari, infradito, beauty case e un buon libro.

© prometeus / depositphotos

In quanto ai colori e alle fantasie, anche la valigia deve essere adattabile a tutte le stagioni dell’anno e ogni occasione e tipo di viaggio: privilegiate le tinte unite e i colori medio scuri in modo da mascherare possibili ammaccamenti, graffi o altri segni di usura.

Dai trolley a borsoni da viaggio, vieni a scoprire le nuove proposte CARPISA presso il punto vendita di Euroma2.