Riapertura dei Musei a Roma

Dalla settimana del 18 Maggio la ripartenza dei grandi poli museali di Roma con ingressi contingentati

I luoghi dell’arte tornano ad esporre le loro meraviglie a Roma e puntano a ridiventare palestre di formazione per i più giovani. Un segnale positivo, che indica un graduale ritorno alla normalità, quello della riapertura dei Musei. I grandi centri espositivi della capitale aprono i battenti dopo il periodo di lockdown, per permettere l’ingresso al pubblico in modo contingentato. I lavori di sanificazione dei giorni scorsi si sono conclusi e la ripartenza comincia anche dall’arte e dalla cultura: si comincia dalla Galleria Borghese. Il Museo ha fissato un numero limite di 40 visitatori per ogni piano, per totale di 80 visitatori per turno. Una necessità, questa, che diventa un’occasione straordinaria e irripetibile per ammirare le sale apprezzandone le meraviglie in piena tranquillità.

Le visite, solo su prenotazione a partire da lunedì 18 maggio, si svolgeranno secondo l’orario consueto dal martedì alla domenica dalle ore 9:00 alle 19:00.

La Biglietteria e il Bar erano già stati spostati esternamente nei mesi scorsi, per lavori di ristrutturazione, perciò non ci sarà pericolo di assembramenti e la fila per entrare sarà esterna all’edificio, con la possibilità di attendere il proprio turno nell’incantevole cornice di Villa Borghese.

I Musei sono pronti a diventare luoghi di formazione per i giovani studenti, che in questo momento non possono frequentare fisicamente le Scuole, ma potranno comunque approfondire, laddove desiderano, gli argomenti di loro interesse attraverso visite culturali.

Anche il MAXXI, il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, sta valutando le modalità e i contenuti della riapertura: la ripartenza sarà graduale, con una sola Galleria.

Per le prime due settimane si sta valutando di aprire solo nel weekend, nei giorni di venerdì, sabato e domenica.

È già possibile acquistare online uno speciale biglietto “open”, che sarà valido fino al 31.12.2020, un’iniziativa “solidale” in questo momento difficile per tutti.

La mostra proposta è quella che era stata interrotta, su un’importante figura di spicco dell’arte e dell’architettura italiana, Gio Ponti, che realizzò, tra le altre cose, un edificio simbolo della città di Milano, il Grattacielo Pirelli, detto il Pirellone, sede del Consiglio Regionale della Lombardia. Architetto, designer, art director, scrittore, poeta, critico, artista a 360º, Gio Ponti è protagonista di una attenta ricostruzione e analisi storico-critica della sua produzione in occasione del quarantennale.

Roma, Museo del Maxxi 26 11 2017
OPENING: GIO PONTI. AMARE L’ARCHITETTURA
a cura di Maristella Casciato, Fulvio Irace con Margherita Guccione, Salvatore Licitra, Francesca Zanella
©Musacchio/Ianniello/Pasqualini

La mostra offre un percorso che accompagna lo spettatore tra i disegni di oggetti d’uso quotidiano fino all’invenzione di soluzioni spaziali per la casa moderna. Viene affrontata anche tutta la parte legata alla realizzazione di progetti complessi calati nel contesto urbano, come il già citato grattacielo Pirelli a Milano o la moderna cattedrale di Taranto. La progettualità di Ponti si caratterizza proprio per la capacità di passare in modo disinvolto dai progetti su piccola scala a quelli più imponenti.

La mostra propone materiali archivistici, modelli, fotografie, libri, riviste e oggetti che permettono di scoprire i tratti salienti di un grande protagonista dell’architettura italiana, i cui lavori internazionali ne testimoniano il grande contributo.

 

La missione del MAXXI del prossimo anno si caratterizza per il carattere sociale, denominata MAXXI TEEN e tutta dedicata ai ragazzi delle scuole medie e superiori (dai 14 ai 18 anni), che possono andare con i loro pc a seguire le lezioni di Scuola direttamente dal Museo e restare nel pomeriggio per frequentare dei laboratori di qualità

 

Indirizzi:
Galleria Borghese
Piazzale Scipione Borghese 5, Roma – www.galleriaborghese.beniculturali.it

MAXXI
Via Guido Reni 4A, Roma – www.maxxi.art

Musei Civici per #laculturaincasaKIDS

Ecco gli appuntamenti web e social dedicati ai più giovani

Durante questo periodo di emergenza sono state sviluppate sul web molteplici attività di intrattenimento ed interazione sociale online, molte delle quali dedicate ai più giovani.

Roma Capitale della cultura, aderendo alla campagna #iorestoacasa, prosegue con le attività su web e social con il programma per bambini e ragazzi #laculturaincasaKIDS.

Con questa speciale iniziativa, che nasce per gli under romani ma può essere seguita da tutta Italia, si raccontano le attività e gli appuntamenti digital rivolti ai bambini e ai ragazzi, in programma in questo particolare periodo. Ecco alcuni dei contenuti web e social dedicati ai più giovani disponibili sui canali dei Musei Civici.

I canali social @culturaaroma forniscono regolarmente aggiornamenti quotidiani con hashtag #laculturaincasaKIDS insieme a quello generale della campagna #laculturaincasa.

Nell’ambito delle attività che attendono giovani e giovanissimi durante queste settimane sui profili social, la Casina delle Civette di Villa Torlonia lancia l’iniziativa La Casina delle Meraviglie. Seguendo le tracce degli animali simbolici nel Museo della Casina delle Civette, attraverso l’utilizzo di alcune illustrazioni tematiche, corredate da un vasto materiale fotografico e testuale, si costruirà una narrazione adatta ai più piccoli che avrà come filo conduttore gli animali e la loro simbolica presenza nelle decorazioni museali. Non solo le civette, tanto care al Principe Giovanni Torlonia, ma anche le chiocciole, le rondini, i pavoni e i cigni saranno protagonisti di un percorso virtuale che ne indagherà i significati e che avrà il compito di stimolare la fantasia dei bambini, invitati a produrre disegni dedicati a queste immagini e alle storie che raccontano. Tutte le info sulla pagina Facebook dei Musei di Villa Torlonia.

 

Da Villa Torlonia al Museo Napoleonico per giocare con la mitica figura di Napoleone. Sui canali social e web del Museo, bambini e ragazzi potranno partecipare alle attività online del progetto Impara l’arte con Bonaparte: tavole da disegnare e colorare, simpatici quiz, giochi d’intrattenimento per conoscere la famiglia Bonaparte sono solo alcune delle proposte di un percorso che unisce l’aspetto ludico a una missione istruttiva. Durante il periodo di attivazione dell’iniziativa, saranno pubblicate le schede da stampare prima di iniziare il divertente viaggio alla scoperta di Napoleone e della sua famiglia. I lavori andranno poi fotografati e condivisi sulla pagina Facebook del Museo.

Sulla pagina del Museo di Casal de’ Pazzi, invece, è già disponibile il divertente gioco per bimbi Disegna dentro un elefante e libera la fantasia! L’animale simbolo del Museo apparirà come un disegno dai soli contorni e con un interno completamente bianco. Il compito di renderlo di nuovo allegro spetterà proprio ai bambini che, una volta stampato, potranno colorarlo liberamente dando sfogo alla propria ispirazione artistica. Infine, c’è tempo fino al 3 maggio, sul sito e sulla pagina Facebook della Centrale Montemartini, per giocare con una delle opere presenti nella collezione museale: La bambola di Crepereia. Il prezioso oggetto in avorio, risalente a duemila anni, fa si presentava alle origini e in parte ancora oggi proprio come le bambole odierne, con gli arti snodabili e provvista di numerosi accessori: anellino, pettinini, specchietti. Per aiutare la piccola bambola a tornare ai suoi antichi fasti, i bambini dovranno stampare la sua immagine e divertirsi a vestirla attraverso le matite colorate o applicandole piccoli abiti in carta.

La PFM omaggia De André all’Auditorium Conciliazione di Roma

Rivive la genialità di uno dei concerti entrati nella storia della musica italiana

A quarant’anni dal tour memorabile di Fabrizio de André con PFM – Premiata Forneria Marconi, dopo i tantissimi SOLD OUT registrati in tutta Italia, il 29 febbraio arriva a Roma all’Auditorium della Conciliazione, l’ultima attesissima data del tour “PFM canta De André – Anniversary”, organizzato da D&D concerti con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De André.

Un tour che vuole celebrare quel connubio perfetto di talenti che si creò con il cantautore genovese e riproporre una serie di concerti dedicati a quel momento, energico e travolgente, che sfidò il tempo, passando alla storia. Per rinnovare l’abbraccio tra il rock e la poesia, le emozioni vissute su quel palco, dove ogni strumento arricchiva la voce di De André di sfumature creando qualcosa di assolutamente innovativo, alla scaletta originale saranno aggiunti anche brani tratti da “La buona Novella”.

Prevista una formazione sorprendente con due ospiti d’eccezione: Flavio Premoli (fondatore PFM), che ammalierà gli spettatori con il tocco magico delle due tastiere, Michele Ascolese, storico chitarrista di Faber. Ad impreziosire le serate ci sarà anche la videoproiezione delle fotografie storiche di Guido Harari che ritraggono la band insieme all’amico Faber.

Ricordando le parole che Fabrizio disse per l’occasione: «La nostra tournée è stata il primo esempio di collaborazione tra due modi completamente diversi di concepire ed eseguire le canzoni. Un’esperienza irripetibile perché PFM non era un’accolita di ottimi musicisti riuniti per l’occasione, ma un gruppo con una storia importante, che ha modificato il corso della musica italiana. Ecco, un giorno hanno preso tutto questo e l’hanno messo al mio servizio…».

Un anno intenso, quello appena trascorso, per PFM. È iniziato a febbraio con la partecipazione – per la terza volta – alla “CRUISE TO THE EDGE” (fino ad oggi unico artista italiano che ha partecipato all’evento), facendo tappa per una breve tourneé in UK, per approdare poi alla prima parte del fortunatissimo tour “PFM CANTA DE ANDRE’ ANNIVERSARY”, culminato nell’evento all’Arena di Verona insieme a Cristiano De André, lo scorso 29 luglio; l’estate è proseguita con un intenso “TVB Tour” in cui PFM ha presentato il proprio repertorio e con una straordinaria esibizione allo Sferisterio di Macerata dove è stata ospite dei 100Cellos di Giovanni Sollima ed Enrico Melozzi (31 luglio). Tra “TVB” e “PFM canta De André – Anniversary” PFM ha superato gli oltre 100 concerti nel 2019! Un anno ricco anche di premi e riconoscimenti tra cui il Premio Nazionale Franco Enriquez, il Premio Miglior Tour (Rock targato Italia), il Premio Pierangelo Bertoli “ITALIA D’ORO” e infine la rivista inglese “PROG UK” nomina Franz Di Cioccio tra le 100 icone della “musica che hanno cambiato il nostro mondo” (unico musicista del mondo latino).

PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con un’ascesa senza pari nella storia della musica italiana grazie ad uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica, in un’unica entità affascinante. Nata nel 1970 (discograficamente nel 1971), la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d’oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento, grazie ad uno stile unico e inconfondibile che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un’unica entità affascinante.

Nel 2017 PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” tra i 100 artisti più importanti del mondo, mentre nel 2018 ha ricevuto a Londra il prestigioso riconoscimento come “International Band of the year” ai Prog Music Awards UK.

Le foto sono a cura di Orazio Truglio e Guido Harari.

Vita e canzoni: Eros torna in concerto a Roma

Si preannuncia una serata di grande festa al Palazzo dello Sport questo mercoledì 11 dicembre. Sul palco è di scena Eros Ramazzotti con l’attesa tappa romana della seconda parte del suo “Vita ce n’è World Tour 2019”, il tour nei palazzetti dello sport delle principali città d’Italia dedicato alle canzoni dell’ultimo album e agli immancabili successi di una carriera ultratrentennale.

Come nel concerto dello scorso 12 marzo, Eros Ramazzotti è accompagnato da una band di respiro internazionale: Luca Scarpa (Direttore musicale, piano), Giovanni Boscariol (Tastiere), Giorgio Secco Christian Lavoro (Chitarra), Paolo Costa (Basso), Corey Sanchez (Chitarra), Eric Moore (Batteria), Scott Paddock (Sassofono), Monica Hill e Giorgia Galassi (Cori).

Insieme a Vita ce n’è, che apre il concerto, preparatevi a riascoltare dal vivo grandi classici come Più bella cosa, Terra promessa, Dove c’è musica, Un’emozione per sempre, I Belong to You (Il ritmo della passione), Adesso tu, L’Aurora, Un angelo disteso al sole, Più che puoi, Fuoco nel fuoco e Musica è.

Eros Ramazzotti – “Vita ce n’è World Tour 2019”
> 11 dicembre
Palazzo dello Sport
Roma

Info e biglietti: www.ticketone.it

Il tour “rivelazione” di Mika sbarca a Roma

Dopo Torino e Ancona tocca finalmente alla Capitale ospitare una delle popstar internazionali più amate nel nostro Paese, tornato sul palco dopo 3 anni di assenza. In tour con ben 12 date nei principali palasport italiani, Mika porta infatti il suo nuovo live show al Palazzo dello Sport di Roma domani, mercoledì 27 novembre.

Sarà l’occasione per ascoltare dal vivo le canzoni del suo quinto album in studio “My Name Is Michael Holbrook” insieme alle hit collezionate in oltre dieci anni di carriera.

Mika – “Revelation Tour”
> 27 novembre
Palazzo dello Sport
Roma

info e biglietti: www.ticketone.it

Piero Pelù ricomincia da Roma

In pausa dai Litfiba, Piero Pelù torna a infiammare i palchi italiani con “Benvenuto al mondo Tour”. La nuova avventura live prevede 6 concerti in tutta Italia e prende il via proprio da Roma, dall’Atlantico, domani 13 novembre. Ad accompagnare il rocker fiorentino ci sarà la fedele band dei Bandidos e due ospiti speciali: Andrea Appino degli Zen Circus e Rancore.

Piero Pelù – “Benvenuto al mondo Tour”
> 13 novembre 2019
Atlantico
Roma

Biglietti: www.ticketone.it

 

 

Michelangelo a colori: mostra a Palazzo Barberini

Si è inaugurata lo scorso ottobre e resterà aperta fino al 6 gennaio 2020 a Palazzo Barberini. È l’affascinante mostra delle Gallerie Nazionali di Arte Antica “Michelangelo a colori. Marcello Venusti, Lelio Orsi, Marco Pino, Jacopino del Conte” a cura di Francesca Parrilla e Massimo Pirondini.

Foto: Alberto Novelli

La mostra presenta un piccolo ma prezioso nucleo di opere che documentano il dialogo tra Michelangelo e i suoi seguaci. Giocando sulla doppia rappresentazione dei principali temi sacri trattati dal Buonarroti e puntualmente ripresi da pittori diversi, è possibile cogliere lo stretto legame esistente tra le opere in mostra, messe per la prima volta a confronto fra loro, e i disegni del grande artista toscano, esposti in riproduzione. Fra le opere in mostra, anche un prezioso Cristo vivo sulla croce di stampo michelangiolesco, anch’esso mai esposto al pubblico, proveniente da una collezione privata londinese, e qui attribuito a Marco Pino.

Occasione straordinaria per i visitatori sono le prossime visite guidate gratuite con Francesca Parrilla, co-curatore della mostra, sabato 16 novembre, 30 novembre e 14 dicembre, alle ore 17.00.

“Michelangelo a colori. Marcello Venusti, Lelio Orsi, Marco Pino, Jacopino del Conte”
11 ottobre 2019 > 6 gennaio 2020
Palazzo Barberini
Roma

 

Zero “il folle” ricomincia da Roma

Non uno ma ben 6 concerti al Palazzo dello Sport per celebrare il suo ritorno sul palcoscenico e inaugurare il nuovo tour dei Palasport. Roma si appresta così a riabbracciare Renato Zero in un grande show costruito sui pezzi storici di una carriera lunga più di 40 anni e sulle canzoni dell’ultimo album “Zero il folle”. La caccia agli ultimi biglietti disponibili è cominciata.

Renato Zero – Zero il folle in Tour
> 1, 3, 4, 6, 8, 9 novembre
Palazzo dello Sport
Roma

 

 

Live in Roma: al via il tour di Silvestri

Decolla questa settimana da Roma, con ben due date al Palazzo dello Sport (25 e 26), “La Terra dal vivo sotto i piedi”, il primo tour nei Palasport di tutta Italia di Daniele Silvestri.

Con un allestimento scenografico spettacolare e “senza palco”, il cantautore romano celebrerà 25 anni di carriera supportato da una grande band con 2 batterie e 9 musicisti e tanti ospiti a sorpresa. Silvestri torna a sorprendere portando in scena il primo concerto “senza palco”, che lo vedrà esibirsi insieme ai suoi musicisti su un gigantesco cumulo di terra allestito al centro del palasport, mentre un imponente ledwall e un originale gioco di luci comporranno il resto della scenografia. Con Silvestri, ospite fisso delle due date e del tour, sarà il rapper Rancore.

La scaletta, nata durante le prove di Silvestri e la sua band all’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini di Roma, alternerà momenti elettronici a set più acustici e dilatati, mentre una parte centrale sarà dedicata ai festeggiamenti di questi 25 anni di musica con un vero e proprio “concerto nel concerto”, in un viaggio cronologico dal 1994 ad oggi, con una carrellata senza sosta dei brani più rappresentativi della sua carriera.

“Daniele Silvestri – La Terra dal vivo sotto i piedi Tour”
> 25 e 26 ottobre                                                                                                                     Palazzo dello Sport                                                                                                                   Roma

info e biglietti: www.ticketone.it

 

 

Concerti a Roma: un ottobre tutto italiano

Archiviata l’estate parte ufficialmente la nuova stagione dei concerti nella Capitale. Tanti gli appuntamenti live di ottobre che vedranno sul palco la musica italiana. A cominciare da Achille Lauro, in programma il 4 e il 5 ottobre all’Atlantico. Per tutti gli amanti del rock italiano il 10 ottobre sono di scena all’Orion di Ciampino i Marlene Kuntz: la band di Cristiano Godano sta recuperando le date del tour estivo annullato per un problema di salute del batterista.

L’11 ottobre, invece, sarà un po’ come se per una notte l’intero studio di Radio2 Social Club si trasferisse da via Asiago all’Auditorium Parco della Musica: l’appuntamento è con Luca Barbarossa, Andrea Perroni e la fedele Social Band.  Concerto romano anche per The Kolors: la band di Stash Fiordispino sarà il 16 a Largo Venue.
Grande attesa, infine, per le due date al Palazzo dello Sport (18 e 19) del “Figli di nessuno Tour” di Fabrizio Moro e del “Tour dei Palasport 2019” di Daniele Silvestri (25 e 26).