Tutti i benefici degli oli essenziali

Curarsi attraverso questi estratti restituisce tutte le proprietà benefiche derivate direttamente dal cuore delle piante

Oggi andiamo alla scoperta dei rimedi per la nostra salute esistenti in natura, attraverso la conoscenza di quella che può essere definita come una branca della fitoterapia, l’aromaterapia.

Questa utilizza gli oli presenti nelle piante per apportare benessere. Gli oli, come è noto, possono avere proprietà rilassanti, antibatteriche, antibiotiche, balsamiche ed anestetiche.

Gli oli essenziali vengono estratti da foglie, fiori, cortecce, frutti, radici, rami e sono stati usati fin dall’antichità: contengono l’essenza di una pianta e ne racchiudono le principali proprietà curative. Considerati per molti come un vero e proprio toccasana, vengono utilizzati come rimedi per i disturbi più comuni (dal raffreddore ai reumatismi, dall’insonnia ai gonfiori addominali, dalla cellulite all’acne) e si utilizzano come basi per massaggi, inalazioni, bagni, creme o semplicemente per profumare la propria casa. Abbiamo avuto la possibilità di parlare di questi preziosi “alleati” della salute, con l’operatrice del Benessere attraverso tecniche olistiche, ayurveda e aromaterapia, Antonella Canato.

Quali sono gli oli essenziali più utilizzati?
I più famosi sono la Lavanda Vera, gli Agrumi in genere, quindi Arancio, Limone e Mandarino, il Tea tree, l’Eucalipto Radiata ed il Timo, Camomilla, Cannella, Menta Piperita, Zenzero ed Ylang Ylang…

Come usarli?
Semplice, attraverso degli speciali diffusori ad ultrasuono possiamo appunto diffonderli negli ambienti; inoltre, diluiti in un olio vettore, possiamo usarli per i massaggi, in taluni casi, previa indicazione di uno specialista, possiamo usarli puri, oppure possiamo integrarli in una crema cosmetica per potenziarne uno specifico effetto.

Quando?
Sempre. Gli oli essenziali, fatte rarissime eccezioni, possono essere usati praticamente sempre: fanno eccezione gli Agrumi in estate perché fotosensibilizzanti e quindi, per evitare antipatiche manifestazioni cutanee, è meglio non usarli in concomitanza di una prolungata esposizione al sole. 

Quali sono le proprietà maggiormente diffuse degli oli essenziali?
Ci sono oli più specifici ed oli che hanno diversi campi d’impiego.

La Lavanda Vera ha diversi utilizzi grazie alla sua azione antinfiammatoria, decongestionante e viene usata per lenire nausee, insonnia, mal di testa, ustioni, punture d’insetto etc…e più in generale dolori di varia natura. Diciamo che la Lavanda appartiene a quei 5/6 oli che non dovrebbero mai mancare a casa. Gli Agrumi sono drenanti per la cellulite, utili per la circolazione in genere, compresi gli ematomi, attivano l’ossigenazione del tessuto, facendo affluire più sangue. Inoltre sono antibatterici, riequilibranti e stimolano il buon umore.

Il Tea Tree, è il più famoso antibatterico conosciuto dalle famiglie, ma in realtà pur essendo molto famoso, non è il più potente, ma è senz’altro molto attivo e più versatile nel suo utilizzo. Si usa per sciacqui orali, pidocchi, pelle acneica, afte, ed in generale in tutti i casi di problematiche virali o batteriche, veramente un toccasana per il corpo.

L’Eucalipto Radiata, è un balsamico: lo si può usare in diffusione come detto, oppure respirare da un fazzoletto ogni qual volta si senta il bisogno di respirare a pieni polmoni o di espandere la propria capacità respiratoria, nulla vieta di massaggiarlo su petto e schiena anche diluito con un olio vettore.

Il Timo è un potentissimo antibatterico, soprattutto per la gola e le vie aeree, quindi quanto detto per l’Eucalipto o per il Tea Tree vale anche per il Timo.

La Camomilla, si divide in due tipologie, romana e blu, definita anche tedesca; la Camomilla è un sedativo, calmante antispasmodico, antinfiammatorio, antibatterico, riequilibrante, e sfiammante, rimedio antichissimo usato non solo dalle nonne, ma da tutte le popolazioni del mediterraneo ed i suoi utilizzi si perdono nella notte dei tempi…

La Cannella, è uno dei più potenti antibatterici attualmente in commercio, ha una controindicazione relativa ad una sua azione dermocaustica, cioè brucia a contatto con le mucose, quindi bisogna conoscerne bene pregi e difetti ed usarlo con sapienza e rispetto. Usato come antibatterico, risulta molto efficace, ottimo per sciogliere depositi di cellulite e le contratture muscolari perché in grado di far affluire velocemente sangue nel tessuto interessato, a patto che venga diluito in un olio vegetale prima di essere applicato sulla pelle.

La Menta Piperita condivide con la Cannella la sua Azione dermocaustica, la si usa soprattutto per il mal di testa da affaticamento, oppure per rinfrescare i capillari che vasocostringe grazie alla sua azione di freddare il tessuto istantaneamente. È necessario usarla con sapienza e sotto consiglio di un esperto; inoltre, va tenuta lontana dagli occhi.

Lo Zenzero è un ossigenante, ma è anche una spezia e quindi stimola il tessuto, aumenta la circolazione periferica, drena molto bene il tessuto, diciamo che ha un effetto simile ad un agrume, ma con alcune caratteristiche della cannella, senza le sue controindicazioni… con lo zenzero si fanno massaggi o frizioni.

L’Ylang Ylang, è un importantissimo fiore che cresce in Madagascar, il nome vuol dire Fiore dei Fiori, è una fragranza morbida ed avvolgente, stimola le endorfine e ci fa subito sentire meglio.

Ottimo per le dermatiti, pelle secca, drenaggio, armonizzante della psiche e afrodisiaco, rimuove le rigidità del corpo sia nella componente maschile, che femminile.

Che differenza c’è tra oli base e oli essenziali?
La differenza tra oli di base e oli essenziali è che i primi sono gli oli vegetali, quindi Jojoba, avocado, mandorle, oliva, enotera, albicocca, germe di grano, macadamia, rosa moscheta, argan, cocco ecc…e questi vengono ottenuti per spremitura a freddo, mentre invece gli oli essenziali rappresentano l’anima delle diverse parti della pianta.

La Cannella o l’Arancio Dolce, possono contenere anche due oli essenziali, che nel caso dell’Arancio arrivano anche a tre, Arancio extra o dolce, estratto dalla buccia, Petit Grain estratto dai rami e dalle foglie e Neroli estratto dal fiore delle zagare. Stessa cosa vale per la cannella, dove avremo cannella corteccia, cannella radice e cannella foglie. Questi oli sono estremamente diversi l’uno dall’altro.

Come si riconosce se un olio essenziale è puro?
I criteri di qualità sono veramente diversi, sia nel packaging, che nella sostanza, cioè nella storia che l’etichetta riporta, in termini di rispetto delle leggi e di corretta nomenclatura dell’etichetta stessa.

Ad esempio, un buon olio in generale è fotosensibile, volatile, termolabile, quindi necessita di una confezione che lo tenga a riparo dalla luce del sole, un tappo salva goccia e un’etichetta grande e completa, che riporti le informazioni utili per il consumatore.

Sull’etichetta deve essere riportato il nome dell’olio, il nome botanico, il lotto di scadenza, gli allergeni, inseriti negli ingredienti, oltre che ad alcuni simboli che si rifanno all’ultima normativa vigente in merito alle accortezze da usare nell’uso quotidiano. Ultimo requisito, ma questo è di natura pratica, gli oli essenziali devono avere prezzi e formati differenti; questo aspetto può sembrare banale ma non lo è, spiego meglio. Il prezzo di un olio deriva da alcuni ovvi fattori, la reperibilità, l’abbondanza ed i costi di estrazione.

 Gli oli essenziali sono interamente a base vegetale?
Gli oli essenziali, quelli puri, sono solo di origine vegetale, sono l’essenza della pianta e sono contenuti all’interno della cellula vegetale in apposite strutture chiamate vacuoli in forma gassosa; le moderne tecniche estrattive convertono il gas in olio affinché lo si possa utilizzare anche per uso topico, oltre che aromaterapico.

Ci sono controindicazioni nel loro utilizzo? Se si, quali?
Le controindicazioni sono minime, riguardano piccoli gruppi di oli e valgono in particolar modo per gli oli che hanno poteri rubefacenti e vasodilatanti, oltre ai già citati dermocaustici. Gli operatori ed i professionisti spiegano all’atto della prescrizione tutte le corrette modalità di utilizzo, garantendone un uso appropriato.

La primavera arriva da Kiko

Tuscan Sunshine Collection: risveglia i tuoi sensi con i colori della primavera Italiana

È arrivato il momento di abbracciare i mille colori e le tantissime sfumature primaverili che si affacciano con i primi raggi di sole. Ecco quindi che, per dare il benvenuto alla nuova stagione, Kiko Milano, il marchio italiano di cosmesi che negli ultimi vent’anni ha registrato un’importante crescita, propone un’altra novità: Tuscan Sunshine Collection, per trasformare il look conferendogli una linea leggera, divertente, piena di colore e gioiosa. Attraverso texture sensoriali, fragranze avvolgenti e colori scintillanti si celebra l’arrivo della bella stagione.
Disegnata con cura in Italia, la collezione prende ispirazione dal fascino che permea la nostra Penisola, in particolare riprendendo lo spirito solare della Toscana, come suggerisce il nome della collezione.

Arricchita dall’autentico DNA del brand, la Tuscan Sunshine Collection ha una linea ampia che include make up, accessori e skincare. La collezione porta quindi una ventata di innovazione con una palette di tonalità fresche e sfumature floreali, che permettono di divertirsi con i colori per valorizzare le caratteristiche naturali di ogni viso, esaltandone i lineamenti e ravvivando il colorito. Il rosa peonia e il viola iris contrastano con il rosso ruggine e il blu acceso, come a dipingere un quadro della collina Toscana.

Per procedere all’applicazione bisogna innanzitutto lavare via l’inverno in tre semplici passaggi, che servono per purificare la pelle e lasciarla luminosa, setosa e fresca. Iniziando con il Transforming Face Cleanser, bisogna strofinare una piccola quantità tra le dita e sul viso bagnato. Massaggiandolo sulla pelle, la sua oil formula ultra delicata si trasforma in emulsione, risvegliando i sensi e rimuovendo residui di trucco e sporco, quindi procedere al lavaggio del viso con acqua tiepida. Ora la pelle è pronta per essere esfoliata e rinnovata con il Face Scrub, per un’assoluta morbidezza. Per completare il rituale, applicare la Gel To Water Face Cream, che offre idratazione e la sensazione leggera di un gel che si assorbe sulla pelle come acqua.

Il Luminous Foundation uniforma il tono della pelle, nascondendo le imperfezioni e donando una sensazione fresca, leggera e radiosa, come le giornate primaverili. Procedere poi con il Dust Perfecting Powder ai lati del naso, sulle tempie e sul mento, per un look naturale da abbinare al Radiant Bronzer sui volumi del viso, per un effetto pelle baciata dal sole. Iniziare poi con il 3-In-1 All Over Stick, sfumandolo sulle guance, per un tocco di colore che accentui gli zigomi, e procedere con 2-In-1 Brush per sovrapporre uno strato di Degradé Blush, così da aumentare la definizione. Con l’aiuto del pennello procedere con delicati movimenti circolari per fondere i pigmenti puri e satinati sulla pelle, conferendole una sfumatura di tenue rosa sensuale.

Per far sì che il cambio di stagione porti una ventata di novità, con voglia di sperimentare un look che sia un inno alla primavera, la super versatile 6 Colour Eyeshadow Palette, in una delle sue due combinazioni di colori, è ottima per dare libero sfogo alla creatività, in diversi modi: mixare gli champagne metallizzati con il marrone opaco, l’arancio e i rosa della Tuscan Escape palette per enfatizzare i color “terra”, altrimenti sfumare il bronzo e il rosa metallizzato con una punta di color prugna della Spring Awake palette, per una reinterpretazione del classico smoky eye. Per aggiungere maggiore definizione, l’Eyeliner Duo, con l’estremità opaca, conferisce carattere alla parte esterna dell’occhio e il lato metallizzato aggiunge un luccichio accattivante.

Per chi vuole dare un tocco in più ed enfatizzare le sopracciglia, c’è l’Eyebrow Duo per tratti definiti, simili a una lama, con il pennarello in feltro e riempiendo con il colore della micro punta della matita. Applicare poi il 3-in-1 Mascara, non prima di aver utilizzato il Primer Mascara, per incrementare sia il volume che la lunghezza.

Veniamo ora alle labbra. Riprendendo le delicate tonalità floreali di un giardino Toscano, dai petali di peonia ai lillà in fiore, applicare un velo di Nourishing Lip Oil per rendere più soffici le labbra e, per un colore morbido e cremoso, si può usare il Lip Stylo, che combina la sensazione di comfort di un balsamo con un colore profondo e lucente, per un effetto luminoso e puro: basta imprimerlo sulle labbra e lasciare che il suo colore e la sua lucentezza le donino vitalità.

Per un risultato ancora più sorprendente, che amplifichi il colore e risplenda, finire con Holo Lipgloss, abbinandolo alla stessa tonalità del tuo Lip Stylo colour, per un’esplosione brillantezza.

Per chi volesse dare ancora una marcia in più al look ed esprimersi pienamente, bastano due passate di smalto sulle unghie per una tonalità più profonda e il tocco finale perfetto.

E per i ritocchi, non dimenticate la Face Palette, che riunisce tutte le tue sfumature preferite in un unico prodotto, ottimo alleato grazie a formati multiuso e maneggevoli, perfetti da portare in borsa.

Il mirtillo, ottimo alleato per la salute

Tutte le proprietà del mirtillo e i molteplici benefici sul nostro organismo

Il mirtillo è una pianta appartenente alla famiglia delle Ericacee, che cresce nel sottobosco producendo frutti di colore violaceo. Anticamente, secondo la tradizione dei paesi del nord, il mirtillo era considerato una pianta in grado di proteggere dalla malasorte.

Per chi ha avuto modo di assaggiare il mirtillo ne avrà apprezzato il sapore molto gustoso, ma forse non tutti conoscono le sue proprietà nutritive, benefiche e addirittura curative, in particolare per occhi, intestino e cuore.

I grandi pregi nutritivi del mirtillo derivano dalla ricca presenza di vitamina A e C, ma anche di vitamine B1, B2, PP e di sali minerali essenziali per il nostro organismo (calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio). Questi principi nutritivi, insieme agli antocianosidi, inibiscono efficacemente la formazione dei radicali liberi.

Questo piccolo frutto ha un’azione astringente, antinfiammatoria e antisettica. Per le infiammazioni del cavo orofaringeo, ad esempio, si consiglia di fare degli sciacqui con un decotto al 10% ottenuto dai frutti schiacciati di mirtillo. I mirtilli sono utilizzati soprattutto nella prevenzione e nella terapia delle infezioni a carico delle vie urinarie e, in particolare, della cistite. I mirtilli sono utili anche per chi ha problemi di fragilità capillare, per la circolazione del sangue e per la vista. Aiutano, inoltre, la funzionalità intestinale e a mantenere in salute il fegato. La proprietà più importante è il fatto che questo piccolo frutto è ricco di antiossidanti, che aiutano a ritardare il processo di invecchiamento, a prevenire malattie cardiovascolari e a proteggere dai tumori. I mirtilli sono infatti tra gli antiossidanti naturali più potenti, con proprietà antitumorali, contribuendo anche alla salute del fegato, insieme alla vitamina C.

Ottimi alleati per la circolazione sanguigna, rinforzano il cuore. Il mirtillo nero poi migliora la vista, sia di notte che in caso di affaticamento visivo, favorendo la rigenerazione dei tessuti della retina, anche in caso di disturbi vascolari dell’occhio.

I mirtilli si sono rivelati ottimi alleati per il sistema immunitario, aiutando a combattere il raffreddore grazie alle loro proprietà antinfiammatorie.

Non solo, sono un ottimo supporto per le funzioni cognitive, in particolare la memoria, contrastando l’insorgere di malattie degenerative, grazie alle antocianine.

Le foglie di mirtillo sono usate, anche nella medicina tradizionale, per le affezioni gastrointestinali, renali e delle vie urinarie, artriti, gotta e dermatiti, ma anche per il trattamento di infiammazioni della mucosa orale, infiammazioni oculari, disturbi cutanei e scottature.

Rivitalizzante e tonico, il mirtillo è ricco di vitamine e sali minerali che lo rendono utile quindi come integratore naturale.

Questi frutti sono utilizzati oltre che per la preparazione di rimedi curativi naturali per il benessere del corpo, anche in cucina per la preparazione di marmellate, sciroppi, succhi. Sono infatti molto versatili, si possono gustare semplicemente come spuntino o utilizzarli come infusi, estratti o come ingrediente per arricchire piatti dolci e salati, per le gelatine e per farcire i dolci, in particolare crostate e semifreddi. Possono essere surgelati, conservandoli così tutto l’anno.

I principi nutrizionali e i principi attivi dei mirtilli sono ottimi quindi sia come alimento nutritivo che come prevenzione e aiuto per alcuni malesseri del nostro corpo. E sono anche poco calorici e senza particolari controindicazioni o effetti collaterali, ma si consiglia, come per tutto, un consumo non eccessivo.

The scent of Serenity

SABON’s new White Tea collection

“Un fiore di serenità, raro come l’amore
Avvolse i suoi petali attorno a un uccellino
piombato dal cielo

Il fiore donò all’uccello ciò che cercava,
Gocce di puro nettare dolce
Bianco come la seta

L’uccellino spiegò le ali
e volò fino a alla fine dei suoi giorni,
diffondendo i colori della serenità
A chiunque avesse incrociato la sua strada strada … “

Sabon dedica questi versi poetici a chi si vuole lasciar condurre in una fiaba magica e visionaria, piena di delicati colori pastello, e percorrere idealmente il viaggio di un piccolo colibrì irrequieto, alla ricerca della serenità interiore.
Volando di fiore in fiore, l’uccello scopre il fiore della serenità.
Bevendo il suo dolce nettare, viene pervaso immediatamente da un senso di calma che desiderava e inizia a diffonderlo tutto attorno a lui.

Scopriamo insieme un prodotto della nuova collezione che propone la fragranza “White Tea”, una fragranza squisita che ci proietta in un fresco, delizioso viaggio all’insegna dell’armonia e della serenità.

Il pubblico di Euroma2 è invitato a scoprire la nuova collezione White Tea nello store Sabon del Centro.
Grazie a questo favoloso mix di esssenze, ci si potrà inebriare di un profumo che porta alla mente serenità e pace per l’anima.

White Tea viene definito da Sabon, appunto, come il profumo della serenità. Questo profumo rilassante del tè bianco offre un fresco sentore di natura e atmosfera leggera che regala una sensazione di pace.
È un profumo semplice, che si adatta bene alla pelle e crea momenti di relax e benessere, sia per il corpo che per la mente.

Scopri di più in negozio a Euroma2 o online, sul sito www.sabon.it.

L’estate è verde, anzi “greenery”

Voglia di novità e rinnovamento. Succede puntualmente ad ogni cambio di stagione. D’estate, così come il nostro guardaroba, anche la nostra casa reclama un restyling per adeguarsi al mood luminoso della stagione. Non resta che rimboccarsi le maniche e riorganizzare gli spazi domestici secondo il proprio stile unico ed inconfondibile, ma anche con un occhio alle idee e i suggerimenti proposti dalle tendenze di questo 2017.

© Pantone

I più attenti sapranno che il verde è tornato prepotentemente in auge da quando il Pantone Color Institute ha nominato la tonalità verde-gialla “Greenery” colore del 2017. Ispirato alle chiome verdeggianti e alle distese lussureggianti dei paesaggi naturali, Greenery è stato definito “il neutro della natura” ed è tornato alla ribalta affermandosi in ogni angolo del mondo e influenzando sia le nuove scelte urbanistiche che il design globale. “Greenery -spiega Leatrice Eiseman, Executive Director del Pantone Color Institute – irrompe in questo 2017 per regalarci quel senso di rassicurazione a cui aneliamo in un contesto sociale e politico così complesso. Rispondendo al nostro continuo desiderio di ringiovanire e di sentirsi rivitalizzati, Greenery simbolizza la nostra voglia di recuperare il legame con la natura, con gli altri, e di prefiggersi un fine più importante”.

© depositphotos

Largo quindi al Greenery così come al verde in tutte le sue declinazioni. Per i più audaci segnaliamo in particolare lo stile “tropical”, colorato e allegro che si distingue per l’utilizzo di fantasie ispirate alle ricche foreste tropicali: pattern, tessuti, carte da parati e oggettistica riproducono grandi foglie e motivi esotici. Più sobri e neutri, invece, i pattern che rielaborano le foglie delle felci e di altre comuni piante ornamentali.

© depositphotos

Siete allergici al verde? Nessun problema, perché un altro must della stagione è il blu, un colore che evoca i toni del mare e del cielo e che si lascia apprezzare in tutte le sue varianti, dal celeste all’acquamarina fino alle tonalità più scure che richiamano il mare profondo. Gli ambienti si ispirano al più classico, ma costantemente al passo con i tempi grazie alle numerose proposte creative, “stile marinaro”. Fantasie con pesci, conchiglie, stelle marine e coralli oppure dettagli che richiamano simboli nautici come ancore, corde, timoni e barche. Non dimenticate di arricchire l’ambiente con fiori freschi, erbe aromatiche e piante, un vero “must have” per una casa al profumo di estate!

Approfitta dei saldi. Da Euroma2, nei punti vendita dedicati alla casa, trovi tante idee per colorare i tuoi spazi domestici.