Maldive e spirito eco: l’estate di Yamamay

L’azzurro e la luce accecante delle meravigliose Maldive, isole-simbolo della bellezza ma anche della vulnerabilità del nostro pianeta. È la cornice scelta da Yamamay per raccontare la sua collezione Summer 2019. Attraverso gli scatti di questa campagna, oltre a presentare la nuova collezione mare, Yamamay intende unirsi a tutti coloro, aziende e organizzazioni, che si stanno occupando del benessere dell’oceano e sensibilizzare il proprio pubblico sui problemi che riguardano l’inquinamento ambientale. Yamamay supporta infatti la Fondazione One Ocean, della quale condivide la mission ed il codice Etico Charta Smeralda e declina questo impegno anche nello sviluppo delle proprie linee di prodotto.

È una collezione colorata e iperfemminile quella disegnata da Yamamay per l’estate 2019 e indossata nel servizio fotografico da Greta, Zaina, Sheila e Claudia. Costumi da bagno interi, bikini e trikini, arricchiti da lacci, scollature, dettagli a contrasto, asimmetrie e tessuti intrecciati: molteplici varianti che si adattano a qualsiasi tipo di fisico e di vacanza.

Colori fluo, stampe all over sia in variante floreale che geometrica come le righe, ma anche tanti modelli semplici e basici. Rosso, arancio, corallo, turchese e blu oltre ai timeless bianco e nero per un collezione che celebra la bellezza dell’estate e la sua vitalità. Inoltre, in sintonia con la campagna di sensibilizzazione a favore della sostenibilità ambientale del brand, Yamamay, per la collezione Summer ha anche sviluppato una linea di prodotti Eco Vibes, realizzati con materiali eco.

Vieni a scoprire la collezione Summer 2019 allo store YAMAMAY di Euroma2. Ti aspettiamo!

 

Uniche, magiche e intramontabili Maldive

Le vacanze estive sono ormai un ricordo lontano: è il momento di spezzare la routine invernale con una fuga in un luogo caldo. Tra le varie destinazioni “classiche”, quella che più si presta a regalare un’esperienza indimenticabile conciliando relax, cultura e natura incontaminata sono sicuramente le Maldive.

Il clima equatoriale delle Maldive fa di queste meravigliose isole una meta adatta a qualsiasi momento dell’anno, ma il periodo che va da dicembre ad aprile è sicuramente il migliore. La Repubblica delle Maldive è uno stato insulare composto da un gruppo di 26 atolli situati nell’Oceano Indiano. All’interno degli anelli creati dalla barriera corallina delle Maldive, sono incastonate circa 2000 piccole isole ricoperte da una splendida natura fatta di sabbia bianca e una fitta vegetazione tropicale. Il mare, ricco di coloratissimi pesci, sorprende già in superficie attraverso le trasparenze delle sue acque che hanno fatto innamorare generazioni di viaggiatori. Un viaggio alle Maldive è senz’altro una vacanza indimenticabile. Incantevoli sono i resort perfettamente integrati con la straordinaria natura incontaminata: una volta scelto quello più adatto alle nostre esigenze non resta che scoprire quali sono i veri “must” di un viaggio alle Maldive.

1. Immersioni o snorkeling lungo la barriera corallina
Che siate esperti d’immersioni o meno, esplorare il mondo sottomarino è una delle esperienze più emozionanti che ci siano, soprattutto alle Maldive, uno dei luoghi migliori al mondo per vivere incontri ravvicinati con alcune delle più grandi creature marine: trovarsi faccia a faccia con una manta gigante o con uno squalo balena non è certo una cosa di tutti i giorni! I numerosi diving center che costellano gli atolli permettono di organizzare battute d’immersione o di snorkeling negli spot migliori e più sicuri.

2. Dolphin e whale watching
Ci sono molte escursioni organizzate ad hoc che permettono di osservare da vicino i grandi cetacei che abitano questi mari caldi: i simpatici delfini e le imponenti balene. Un’esperienza davvero indimenticabile.

3. La capitale Malé
Molti turisti preferiscono evitare questa città, in realtà passeggiare per le sue vie è un’esperienza che permette di comprendere la vita, le tradizioni e i ritmi di quest’isola. Al di fuori dei resort, infatti, Malé offre la possibilità di godere dei mercati tipici, dei movimenti dei pescatori e della movida semplice di questo popolo musulmano.

Mas huni © http://keluargapakhussain.blogspot.it

4. I piatti tipici
Non limitatevi ai cibi per turisti, scoprire la cucina locale è una delle esperienze principali del viaggiare. Darsi alla scoperta dei cibi locali è una straordinaria attività di conoscenza di queste isole. Come rinunciare allora ad una colazione tipica del luogo? Ecco che il “Mashuni” diventa immancabile: una deliziosa miscela di tonno, noce di cocco, peperoncino, limone e cipolla servita con il pane tradizionale del Paese, il Roshi. Un buon frullato o un tè nero della vicina Ceylon faranno il resto.

5. Gli spettacoli folcloristici
Nei villaggi e nei resort delle Maldive sicuramente non mancherà l’occasione per assistere alle danze e ai canti tradizionali degli abitanti delle isole. Il “Dhandi Jehun”, ad esempio, è una danza che viene eseguita sui canti Thaara guidati da un solista al quale rispondono i danzatori. Il ritmo è tenuto da tamburi e tamburelli. I danzatori impugnano un bastone: il Dhandi. Il battere dei Dhandi tra di loro accompagna il ritmo.

…C’è un’ultima cosa da fare assolutamente alle Maldive, ovvero non fare assolutamente nulla! In un paradiso del genere il consiglio più grande che si possa dare è rilassarsi al sole tropicale e godersi il mare in una delle località più belle del mondo.

Per organizzare la tua vacanza alle Maldive e prenotare il viaggio e la sistemazione ideale, al piano terra di Euroma2 trovi RIU VACANZE con tante proposte su misura.