Addio feste, è già tempo di rimettersi in forma

Mangiare a più non posso è stato (quasi) un imperativo sociale durante le feste di Natale. Come sempre è stato difficile se non impossibile sottrarsi a pranzi e cene debordanti, aperitivi per gli auguri e snack d’ogni tipo. Inevitabilmente il Natale, oltre alla gioia di ritrovarsi assieme, ci regala sempre qualche etto se non chilo che ci tocca smaltire prima dell’arrivo della bella stagione. Per non incorrere in questo rischio sarebbe meglio poter prevenire cercando di fare attenzione alla dieta anche durante le feste ma si sa, è una missione disperata, praticamente impossibile! Per evitare di trascinare fino a primavera inoltrata etti o chili accumulati a furia di leccornie, non resta allora che pensare a una remise en forme veloce ed efficace. Ecco alcune semplici regole da seguire:

1. Nessuna paura di salire sulla bilancia. Stando agli esperti chi si pesa spesso riesce a dimagrire meglio e più velocemente rispetto a chi rimanda a oltranza l’appuntamento con la bilancia. Pesarsi quindi almeno una volta la settimana, meglio il mercoledì.

2. Liberiamoci dalle tossine. Alcool, conservanti e coloranti alimentari sono i principali responsabili dell’intossicamento generale del nostro corpo. Più tossine incameriamo, più il nostro corpo accumula grasso per difendersi da queste dannose sostanze. Per eliminare le scorie accumulate è necessario bere molta acqua. L’acqua aiuta a drenare il sale di troppo che abbiamo introdotto con salumi, carni e pasti abbondanti.

3. Mangiare in modo sano. Frutta e verdura sono un pilastro della dieta detox post natalizia: ogni giorno se ne devono introdurre almeno cinque porzioni. In questa fase in cui occorre smaltire i chili di troppo, meglio dare la preferenza agli ortaggi per non eccedere con gli zuccheri della frutta. No a carne rossa, sì a quella di pollo, tacchino o coniglio come valida alternativa proteica anche ai legumi, a patto di consumarla in piccole quantità e cotta in modo leggero e senza grassi aggiunti. Sì anche al pesce, preferibilmente al vapore.

4. Stop ai dolci. Da Natale all’Epifania abbiamo fatto incetta di panettoni, pandori, torroni e di tutti i dessert della tradizione natalizia, elaborati e carichi di calorie. A gennaio, quando abbiamo voglia di dolce meglio puntare sulla frutta fresca o al massimo su un quadretto di cioccolato fondente (oltre il 70% di cacao).

5. No al digiuno. Non mangiare affatto è utile solo per alleggerirci la coscienza dopo gli eccessi di Natale ma non aiuta realmente a perdere peso né è l’unico o il miglior mezzo per disintossicarsi. Un’alimentazione complessivamente equilibrata e sana che possa essere seguita ogni giorno è molto più efficace che digiunare del tutto.

6. Sì a infusi e tisane disintossicanti: una tazza di infuso o tisana è ottima per riscaldarsi nei pomeriggi d’inverno, apporta liquidi ma soprattutto aiuta molto nella fase detox soprattutto se contiene erbe che favoriscono l’eliminazione di scorie e tossine da fegato e reni come tarassaco, cardo mariano, bardana, carciofo, betulla.

7. Fare attività fisica: bruciare calorie è il mezzo migliore per disfarsi dei chili accumulati durante le festività. Le discipline di tipo aerobico, da praticare almeno 3-4 giorni la settimana, fanno al caso nostro. Corsa, nuoto, ciclismo, meglio se associate a qualche esercizio di stretching e tonificazione generale da eseguire al termine del riscaldamento iniziale.

L’importante è non commettere l’errore di pretendere risultati immediati e miracolosi, i progressi arriveranno poco alla volta. Fondamentale sarà l’approccio mentale con il quale inizierete il programma alimentare e sportivo: “serenità e motivazione” prima di tutto!