Nella “rete” di Camilleri

Libri da divorare sotto l’ombrellone? Gialli, thriller, commedie romantiche, saggi: cosa mettere in valigia per questa estate? Chi ama le avventure del commissario Montalbano non può perdere l’appuntamento con l’ultima fatica di Andrea Camilleri. Con il romanzo “La rete di protezione” (Sellerio, 272 pg, 14 euro), l’instancabile scrittore 92enne garantisce ai suoi lettori nuovi momenti di riflessione, malinconia e divertimento.
Vigàta, la città di Montalbano, è in subbuglio: si sta girando una fiction ambientata nel 1950 che coinvolge tutto il paese nella ricerca di vecchie foto e filmini in super 8. Scartabellando in soffitta, l’ingegnere Ernesto Sabatello trova alcune pellicole in cui si vede sempre e soltanto un muro, sembra l’esterno di una casa di campagna. Perplesso l’ingegnere consegna il tutto a Montalbano che, incuriosito, avvia un’indagine solo per il piacere di venire a capo di quella scena immobile e apparentemente priva di senso. Fra sopralluoghi e ricerche, poco a poco in quel muro si apre una crepa: un fatto di sangue di tanti anni fa, una di quelle storie tenute nell’ombra…

Photo: Camilla Morandi / IPA

“La potenza di Camilleri – ha scritto Michele Serra – sta tutta nella capacità di catturare il lettore, l’ascoltatore, come se le pagine avessero già voce propria, la voce antica della ‘cunta’, del racconto orale, quello che i vecchi facevano ai giovani”. Non sfugge a questa felice tradizione il nuovo romanzo “La rete di protezione” che trovate insieme ai vecchi titoli dello scrittore siciliano e a tutte le ultime novità della narrativa italiana e internazionale alla LIBRERIA FELTRINELLI di Euroma2.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *