Polpette di verdure: un classico della tradizione rivisitato

Una gustosa alternativa vegetariana

Le polpette sono un piatto classico della tradizione povera contadina, che amano sia gli adulti che i bambini. Croccanti all’esterno e con un gustoso ripieno, si prestano a molte varianti. Ad esempio, le polpette di verdure: una ricetta semplice e fantasiosa, saporita e nutriente, che ha come ingredienti principali le verdure di stagione, il formaggio per insaporire il tutto, uova e pangrattato per amalgamare. Un piatto genuino che ha in più il vantaggio di evitare gli sprechi alimentari, infatti questa ricetta può essere arricchita di molte varianti, a seconda delle verdure che avete nel frigo o nell’orto, e personalizzata anche nelle tecniche di cottura: fritte, in umido o con il sugo, al forno o lesse.

Gli ingredienti per circa 24 polpette sono: 350 g di patate, 160 g di carote, 160 g di fagiolini, 150 g di zucchine, 70 g di porri, 100 g di parmigiano Reggiano DOP, due uova medie, uno spicchio di aglio, un ciuffo di prezzemolo, olio extravergine d’oliva q.b., noce moscata q.b., pepe nero q.b., sale fino q.b.; per impanare: 40 g di pangrattato e un uovo medio; infine olio extra vergine di oliva per friggere.

Per iniziare bisogna mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua fredda, già salata, e immergetevi dentro le patate con la buccia, dopo averle accuratamente lavate. Dopo circa 35, 40 minuti di cottura, prendete le patate ancora calde, pelatele e schiacciatele, riponendole poi in una ciotola.

Poi lavate le altre verdure, tagliate il porro a forma di rondelle e le carote a dadini di mezzo centimetro, stessa cosa per le zucchine, quindi i fagiolini a piccoli tocchetti. Poi tritate le foglie di prezzemolo finemente e mettete sul fuoco con olio e lo spicchio d’aglio, dopo averlo sbucciato.

Appena l’olio avrà acquistato sapore, togliete l’aglio e versate i porri. Dopo un paio di minuti, aggiungete le carote e dopo un minuto i fagiolini.

Infine è la volta delle zucchine, dopo aver aggiunto sale e pepe, lasciare tutto in cottura per circa 10 minuti, facendo attenzione che le verdure rimangano leggermente croccanti, in caso dovessero asciugarsi troppo, aggiungete uno o due cucchiai di acqua. Appena le verdure sono pronte, mescolate accuratamente e fatele intiepidire.

Nella ciotola dove ci sono le patate schiacciate, unite il formaggio grattugiato, le uova sbattute, sale, pepe, noce moscata, le verdure e il prezzemolo tritato.

Procedete ad amalgamare bene il tutto tanto da ottenere un composto dalla consistenza giusta per essere lavorato, nel caso fosse troppo molle potete aggiungere un po’ di pangrattato, ma senza esagerare. Bagnatevi leggermente le dita e lavorate il composto per formare le polpette, prendendone ogni volta circa 50-55 g o la grandezza di un cucchiaio da minestra. Mettete vicino a voi una ciotola o un piatto fondo con un uovo sbattuto e un vassoio con il pangrattato. Dovete poi immergere ogni singola polpetta prima nell’uovo e poi nel pangrattato. Per un effetto ancora più croccante potete fare una doppia impanatura.

Friggete le polpette così ottenute in abbondante olio, preriscaldato a 180°, girandole delicatamente su entrambi i lati fino alla doratura. Scolate le polpette e fatele asciugare su un foglio di carta assorbente.

Ecco pronto un piatto vegetariano, ottima alternativa alle classiche polpette di carne, utile anche per far mangiare le tanto odiate verdure ai bambini, da servire sia come secondo piatto che come un originale e sfizioso aperitivo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *