Marrons Glacés: il gusto invernale del gelato

Il gelato non è solo qualcosa da consumare in estate, ma anche nelle fredde giornate invernali.

Ecco che Grom propone, in edizione limitata, il più classico dei gusti autunnali: il marron glacé.

Se la castagna è, generalmente, l’ingrediente fondamentale di tante varietà di dolci tradizionali, il marrone, una varietà di castagna che produce frutti, ovvero i ricci, dalle dimensioni più grandi e quindi più pregiati, è il protagonista di dolci più ricchi ed elaborati.

Il marron glacé, in particolare, si è aggiudicato il primato di uno dei prodotti più raffinati e di difficile preparazione di tutta la confetteria. Ecco che, per renderlo candito, il marrone viene immerso per lungo tempo in una soluzione di zucchero, che diventa, man a mano, sempre più satura, fino ad impregnarsi completamente di una grande quantità di sciroppo. In questa maniera lo zucchero, lentamente assorbito, prende il posto dell’acqua e, disseccandosi, si indurisce, conferendo al marron glacé una maggiore consistenza, un profumo concentrato ed una migliore conservabilità.

Il marron glacé può anche diventare un gustoso gelato. Per realizzare il gusto al marron glacé è stato aggiunto, ad un gelato al fiordilatte con poco zucchero, una piccola quantità di crema di marroni e tanti grossi pezzi di marroni glassati, con l’aggiunta di un sottile strato di zucchero a velo, per riuscire ad averli ben distribuiti all’interno del barattolo.

Il risultato è un gelato superlativo, dal gusto deciso e pulito, che si sposa benissimo con diversi gusti, ma in particolare con la stracciatella.

La prima gelateria Grom è stata inaugurata nel Maggio del 2003 a Torino. L’idea era quella di tornare al gelato come una volta, che fosse puro, autentico, senza usare scorciatoie, come coloranti e aromi. L’impegno è stato premiato: oggi Grom ha varie sedi sparse per il mondo e il suo gelato è apprezzato da grandi e piccoli.

Per saperne di più, visitare l’indirizzo: https://blog.grom.it