La salute della pelle? Questione di cibo

La cosmesi moderna e i trattamenti estetici sono dei grandi alleati. Ma per mantenere una pelle sana e luminosa, è indispensabile adottare un regime alimentare corretto e bilanciato.
Zucchero, pollame, uova, sale, lardo, noce, pane, patate, formaggi, latte, e farinacei possono essere consumati, ma con molta parsimonia perché tutti questi alimenti, uniti ovviamente ad altri fattori esterni, sono potenziali cause, oltre che di problemi dermatologici, anche di patologie a carico del fegato.

La prima regola da seguire è quella di avere una corretta idratazione. L’ideale sarebbe bere mediamente 2 litri di acqua durante l’arco di tutta la giornata a cominciare dal mattino.
Importante è anche l’inserimento nella nostra dieta di oli vegetali e frutti oleosi (come le mandorle) che sono ricchi di vitamine E ed F e che aiutano la pelle a ricostruire una sorta di “barriera di sebo”.
La vitamina A invece, contenuta nella frutta e nella verdura di colore giallo/arancione e a foglia verde scuro, è importantissima per combattere la secchezza.

I pomodori, gli spinaci, il radicchio, contengono vitamina C, fondamentale per la produzione di collagene. Il salmone e le alici contribuiscono invece, con gli Omega 3, all’idratazione della cute.

Il consiglio è quello di assumere anche acido folico, che garantisce la crescita delle cellule dell’epidermide. In natura l’acido folico è presente nei cereali, nel lievito di birra, nel fegato, nei fagioli, nelle arance e soprattutto nelle verdure a foglie verdi, come gli spinaci.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *