La prima volta di Pif in libreria

Divertente, acuto e ironico commentatore della nostra società, dopo la tv, la radio e il cinema, Pierfrancesco Diliberto in arte Pif ha da poco debuttato come scrittore con “…che Dio perdona a tutti” (Feltrinelli, pp 192, euro 16), un brillante romanzo che ci spinge a riconsiderare i rapporti che ci legano gli uni agli altri, il nostro comportamento quotidiano e parole come solidarietà, uguaglianza e verità.

Con la sua inconfondibile “voce”, Pif racconta la storia di Arturo, un trentacinquenne che non ha ancora una fidanzata e fa l’agente immobiliare. Il suo principale obiettivo nella vita è mantenere immutato lo stato delle cose. Ha poche passioni che condivide con gli amici di sempre. La più importante e irrinunciabile è il cibo: famoso per la sua pignoleria gastronomica, gli amici spesso si fanno il segno della croce quando al ristorante è il suo turno di ordinare. Arturo ricambia la loro tolleranza, immolandosi come portiere per le partite di calcetto. Questa è la sua routine, fino al giorno in cui entra in scena Lei: la figlia del proprietario della pasticceria che fa le iris più buone di Palermo, il dolce preferito di Arturo. E in un istante diventa la donna dei suoi sogni. Sveglia, intraprendente, molto cattolica, Lei sulla religione ha la stessa pignoleria di Arturo sui dolci. È proprio così che lui la conquista, sostituendo l’uomo che ha il compito di interpretare Gesù durante una Via Crucis. Quel giorno è per Arturo un vero calvario, perché durante il tragitto si accorge di avere dimenticato qualsiasi nozione della religione cattolica e sbaglia tutto, dando vita a una rappresentazione ai limiti del blasfemo. Ciò nonostante, Lei si innamora e per un periodo felice i due stanno insieme, senza che lei si accorga della sua indifferenza religiosa né, tanto meno, senza che Arturo la confessi…

…che Dio perdona a tutti, l’esordio letterario di Pif, ti aspetta alla LIBRERIA FELTRINELLI di Euroma2!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *