“In bocca al lupo”: tornano i Brocchi di Herron

L’hanno definito “il nuovo John le Carrè” nonché “il più colto e scaltro tra i giallisti contemporanei di lingua inglese”. Mick Herron inaugura il 2019 di Feltrinelli con “In bocca al lupo” (pp 320, euro 17), una nuova avventura dei Brocchi, gli ex agenti segreti caduti in disgrazia e capitanati da Jackson Lamb già al centro dell’altro romanzo, Un covo di Bastardi (Feltrinelli, 2018).

Feltrinelli – Photo: © Lee Gillies

Nel nuovo giallo di Mick Herron, com’è nello stile dello scrittore britannico, si resta catturati dalla storia e si continua a ridere in maniera intelligente. Jackson Lamb e i suoi uomini, “i Brocchi”, sono un branco di agenti segreti che l’intelligence ha allontanato perché avevano commesso qualche errore imperdonabile o coltivato un vizietto di troppo, senza però riuscire mai ad azzopparli del tutto. Dickie Bow, vecchio leone, per giunta cresciuto allo “zoo” di Berlino in piena Guerra fredda, è un’ombra capace di infiltrarsi ovunque, di stare alle calcagna del suo target per mesi e carpirne i segreti. Almeno finché non viene trovato morto su un autobus vicino a Oxford. Jackson Lamb è stato a Berlino con Dickie prima della caduta del Muro. E ora possiede il suo cellulare e il suo ultimo segreto, oltre a sospettare che qualcuno stia escogitando un’operazione in vecchio stile sovietico proprio nella tana del lupo, in piena Londra e sotto al naso dei servizi segreti. La perfetta occasione di riscatto per i Brocchi…

In bocca al lupo di Mick Herron ha vinto il più ambito premio internazionale dedicato ai gialli, il CWA Dagger Award. Puoi trovare il romanzo alla LIBRERIA FELTRINELLI di Euroma2. Buona lettura!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *