Il panettone fatto in casa? Ecco la ricetta

Industriale, artigianale, dal supermercato o dalla pasticceria, il panettone resta il dolce natalizio per eccellenza. Avete mai pensato di provare a prepararlo da voi, magari seguendo le istruzioni della ricetta tradizionale? Non è un’impresa facilissima e soprattutto dovrete mettere in conto che occorre molto tempo: alla fine, però, la soddisfazione sarà doppia. Provare per credere…

Per cominciare, ritagliatevi almeno 7 ore di tempo libero e procuratevi i seguenti ingredienti:
– 500 grammi di farina
– 200 grammi di zucchero
– 4 uova
– 3 tuorli
– 160 grammi di burro
– 15 grammi di lievito di birra
– 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
– 200 ml di acqua calda
– 150 grammi di uvetta
– 80 grammi di canditi
– Scorza di limone
– Un pizzico di sale

Primo impasto: sciogliete 10 grammi di lievito con l’acqua calda e unitelo a una parte della farina (circa 150 grammi). Impastate fino a ottenere un composto omogeneo e dategli una forma sferica. Prendete un coltello e tagliate l’impasto a croce. Avvolgetelo nella plastica trasparente e sistematelo in una ciotola. Lasciatelo lievitare per un’ora in un luogo tiepido (circa 30°), finché non raddoppia il suo volume.

Secondo impasto: quando il volume sarà raddoppiato, riprendete a lavorare l’impasto e aggiungete 150 grammi di farina, 2 uova intere e altri 5 grammi di lievito. Montate tutto nella planetaria (se non avete un’impastatrice, sarà l’occasione per fare un salto a Unieuro, al secondo piano di Euroma2, e acquistarne una…), oppure a mano. Una volta che avrete ottenuto un impasto corposo e non appiccicoso, aggiungete 100 grammi di zucchero e fatelo assorbire bene. Quindi aggiungete 60 grammi di burro ammorbidito e impastate finché non si sarà amalgamato per bene.
Terminata quest’ultima operazione, rimettete l’impasto a lievitare, avvolgendolo nella plastica, come fatto prima, e sistemandolo in una ciotola coperta. Lasciatelo riposare altre 2 ore.

Terzo impasto: prendete il secondo impasto e aggiungete 2 uova intere, 3 tuorli e la farina rimasta (200 grammi). Impastate e aggiungete lo zucchero e un pizzico di sale. Quindi ammorbidite il burro rimasto e incorporatelo impastando per 10 minuti circa. A parte, inumidite l’uvetta e lavate i canditi. Asciugate il tutto e unitelo all’impasto insieme alla scorza di limone grattugiata e l’essenza di vaniglia. Amalgamate tutto e mettete di nuovo a lievitare finché il composto non raddoppia ancora le sue dimensioni. Occorreranno dalle 2 alle 3 ore.

Quando tutti gli ingredienti saranno assorbiti, prendete uno stampo di carta e foderatelo con la carta da forno. Disponete l’impasto e lasciatelo lievitare finché non avrà raggiunto i bordi dello stampo. Quindi infornate.

L’impasto va fatto cuocere a 180°C in un forno preriscaldato e nel ripiano più basso insieme a una ciotolina colma d’acqua. Prima di infornarlo fate di nuovo un taglio a croce sull’impasto e metteteci una noce di burro dentro. Per controllare la cottura servitevi di uno spiedino.
Buon panettone a tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *