Idee per non sprecare le uova di Pasqua

Qualche consiglio su come riutilizzare il cioccolato avanzato delle uova di Pasqua

La Pasqua è finita e la casa è ancora sommersa di uova di cioccolato fondente, al latte o bianco e non sappiamo cosa farne. Niente paura, ecco alcuni consigli su come riutilizzare il cioccolato avanzato.

La prima è una ricetta facile e veloce, il dolce dell’infanzia e dei ricordi: il salame di cioccolato. Gli ingredienti per circa 6 persone sono: 250 g di biscotti, 100 g di burro, 50 g di cacao amaro in polvere, 100 g di cioccolato fondente e 80 g di nocciole.

Per iniziare bisogna spezzare i biscotti con le mani, ma non troppo: i biscotti vanno sbriciolati, non ridotti in polvere. Poi inserire i biscotti sbriciolati in una ciotola, aggiungendo cacao amaro in polvere, zucchero e nocciole, mescolando il tutto. Mettere il cioccolato fondente nel forno a microonde per 3 minuti o a bagnomaria per farlo fondere. Nella ciotola con i biscotti aggiungere il burro ammorbidito e il cioccolato fuso, dopo averlo fatto un pochino raffreddare. Procedere quindi a impastare tutto con le mani fino ad ottenete un composto omogeneo. Prendere poi la carta da forno e su questa modellare il composto fino a creare la forma di un cilindro che ricordi un salame. Arrotolare il salame così ottenuto nella carta forno e metterlo in frigo per almeno 3 ore. Il salame di cioccolato va tirato fuori dal frigo una decina di minuti prima di essere servito.

Dopo aver riciclato il cioccolato fondente delle uova di Pasqua, passiamo a una ricetta per riutilizzare quello al latte: plumcake con pezzi di cioccolato. Gli ingredienti per circa 6 persone sono: 220 g di farina 00, 160-180 g di zucchero semolato, 3 uova medie, 80 ml di olio di semi di arachidi o semi di girasole, 190 g di formaggio cremoso (es. Philadelphia) o se preferite 250 g di ricotta, 40 ml di latte intero o parzialmente scremato, 1 bustina di lievito per dolci (16 g), 1 cucchiaino di estratto o aroma di vaniglia, 150 g di cioccolato al latte, un pizzico di sale.

Spezzare il cioccolato e metterlo per poco tempo nel freezer per farlo raffreddare leggermente. Poi montare le uova aggiungendo lo zucchero semolato e l’estratto (o aroma) di vaniglia, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unire al tutto il formaggio cremoso o la ricotta, latte e olio di semi, continuando a montare. Setacciare la farina e il lievito e unirli agli altri ingredienti con l’aiuto di una frusta o una spatola, facendo attenzione a non formare troppi grumi. Infine aggiungere un pizzico di sale. Dopo aver imburrato e infarinato uno stampo da plumcake, della dimensione di 20-25 cm, versare l’impasto, livellando la superficie, fino a ricoprire il fondo dello stampo, e aggiungere un po’ di cioccolato a pezzetti. Versare l’impasto rimanente nello stampo con altri pezzi di cioccolato e cospargere la superficie con il cioccolato rimanente. Preriscaldare il forno a 180 gradi e far cuocere per 45-50 minuti nella parte medio bassa del forno. Verificare se la cottura è ultimata con uno stecchino. Finito di cuocere, far riposare il plumcake dentro il forno, con lo sportello aperto, per circa 5-10 minuti. Una volta raffreddato, rimuovere il plumcake dallo stampo.

Per finire, per chi avesse invece avanzi di uova al cioccolato bianco, può cimentarsi in una veloce ricetta per preparare un buonissimo budino al cioccolato bianco. Gli ingredienti per quattro persone sono: 500 ml di latte fresco, 50 g di cioccolato bianco, 60 g di zucchero a velo, 50 g di farina, 50 g di burro.

Dopo aver tritato il cioccolato bianco, mettere il latte in un pentolino e portare a ebollizione. Una volta tolto dal fuoco, aggiungere il cioccolato bianco tritato e il burro ammorbidito a tocchetti. In una ciotola setacciare la farina, aggiungere lo zucchero e mescolare bene. Procedere quindi ad aggiungere il latte poco alla volta, amalgamando il tutto con l’aiuto di una frusta. Mettere a bollire il composto dentro un pentolino, continuando a mescolare. Appena inizia a bollire, toglierlo subito dal fuoco. Prendere gli stampini, inumidirli con un po’ di acqua e versare il composto. Aspettare che si raffreddi a temperatura ambiente e poi mettere in frigo per circa 2 ore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *