Connelly: doppia verità per il detective Bosch

Ogni nuovo romanzo di Michael Connelly è una garanzia per i thriller-dipendenti di tutto il mondo. Lo scrittore americano è appena tornato in libreria con una nuova storia del “detective senza macchia” Harry Bosch, lanciato nei suoi libri oltre 20 anni fa. Il nuovo romanzo, che arriva a un anno di distanza da “Il lato oscuro dell’addio”, si intitola “Doppia verità” (Piemme, pp 384, euro 19,90).

La verità – scrive Connelly – può essere di due tipi: quella che libera, e quella che uccide. Nel nuovo romanzo ci racconta che il detective Harry Bosch non ha lasciato il dipartimento di polizia di Los Angeles dove ha lavorato per una vita, nel più felice dei modi. Da un po’ di tempo ha voltato pagina e ora si occupa di “casi freddi” per la polizia di San Fernando, piccola municipalità dell’area di Los Angeles. Scavare nel passato, alla ricerca di nuovi indizi in vecchi casi rimasti irrisolti, gli sembra la cosa più adatta a lui, in questo momento della sua vita. Ma quando due farmacisti della cittadina vengono ammazzati nel loro negozio, il suo nuovo capo gli chiede una mano: e così, insieme alla detective Bella Lourdes, Bosch si ritrova coinvolto in un caso che di “freddo” ha ben poco. Nel frattempo, però, il fantasma del LAPD torna a fargli visita: Preston Borders, omicida e stupratore che trent’anni fa Bosch assicurò al braccio della morte, ha presentato un ricorso. A quanto pare, ci sono nuove prove a favore della sua innocenza, e Bosch è nel mirino: non solo avrà bisogno del suo avvocato, Mickey Haller, per difendersi da accuse di incompetenza e inquinamento di prove, ma soprattutto, agli occhi del mondo, rischia di essere nient’altro che il poliziotto che ha mandato in prigione l’uomo sbagliato. A meno che, nei nove giorni di tempo prima che Borders venga scarcerato, Bosch non riesca a smontare il nuovo caso, e trovare altre prove della colpevolezza del detenuto…

Doppia verità e gli altri romanzi di Michael Connelly li trovi alla LIBRERIA FELTRINELLI di Euroma2

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *