Acqua, come te non c’è nessuno…

Accelera il metabolismo e le facoltà intellettive, previene la fame nervosa, combatte la cellulite, contrasta la ritenzione idrica, ossigena i tessuti del nostro corpo e riduce il gonfiore. E, ovviamente, disseta come nessun’altra bibita al mondo. I vantaggi legati all’assunzione regolare di acqua sono davvero tanti, eppure spesso ce ne dimentichiamo, a discapito della nostra salute.

Bere, e molto, specialmente durante la stagione calda, è una necessità oltre che una buona abitudine. Due litri al giorno sono la dose giusta per un adulto. Diventano tre se si calcolano anche i liquidi che possono fornirci quotidianamente anche frutta e verdura. È preferibile bere durante tutto l’arco della giornata e non superare il paio di bicchieri durante i pasti, una quantità sufficiente ad ammorbidire il cibo ingerito senza affaticare la digestione. Bere un paio di bicchieri la mattina, appena svegli, aiuta il nostro organismo a eliminare le tossine accumulate durante la notte.

Quale acqua preferire? Che sia naturale o gassata va bene lo stesso. Diffidate di chi sostiene che l’acqua gassata gonfi: al contrario, il gas esercita una pressione che velocizza lo svuotamento dello stomaco e il transito del cibo nell’intestino. Se preferite l’acqua naturale, anche quella del rubinetto può andar bene.

Bere molta acqua contribuisce anche a mantenere il cuore sano. Secondo uno studio dell’American Journal of Epidemiology, chi beve più di 5 bicchieri di acqua al giorno ha il 41% di probabilità di meno di subire un infarto. L’acqua è anche fonte d’energia. La disidratazione, come ci capita di sperimentare nelle giornate particolarmente calde, genera spossatezza, stanchezza muscolare, vertigini e cefalea.

L’acqua è inoltre una grande alleata della pelle. Infatti, oltre a consentire all’organismo di eliminare meglio le tossine e i batteri accumulati, migliora l’aspetto della pelle e dona soprattutto al viso un aspetto più luminoso e più giovane.

Anche la salute del nostro stomaco passa attraverso l’assunzione regolare di acqua. Spesso l’acqua può infatti essere decisiva a prevenire o combattere l’acidità di stomaco, e consumata insieme alle fibre può curare la stitichezza. Inoltre, chi beve molta acqua, oltre a proteggere il fegato e aiutare la buona funzionalità dei reni, ha un rischio sensibilmente minore di contrarre il cancro alla vescica o al seno.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *